MENU
Daniele D'Alba

“Social Login”: la rivoluzione creativa e sociale di Townet, tra le principali aziende in Europa nella produzione di apparati radio a larga banda. Intervista a Daniele D’Alba

3 marzo 2014

All’inizio (2001) si chiamava Retematica, la scommessa imprenditoriale di tre giovani (Daniele D’Alba di Monza, e di Enrico Grassi e Franco Marchetti di Acqulagna) appassionati di informatica che aprono un piccolo laboratorio di soluzioni hardware ad Acqualagna. Oggi si chiama Townet Srl (sede a Cagli con 7 dipendenti), tra le principali aziende in Europa nella produzione di apparati radio a banda larga. Ultima novità dell’azienda si chiama “Social login”, la prima rete wi-fi pubblica con accesso rapido, senza necessità di password che ha come primo cliente il comune di Fano, assessorato all’Innovazione tecnologica, che ha attivato (rete Wi-Fano), nello scorso novembre.

«Si tratta – spiega Daniele D’Alba, ceo Townet – di un modello economico e sociale dall’enorme potenzialità in grado di rivoluzionare la gestione delle reti hot spot pubbliche. Un servizio economico che viene fornito in modalità cloud riducendo costi e tempi di installazione e manutenzione della rete».

OORL, così si chiama il nuovo modulo della piattaforma di management waver, consente infatti agli utenti la possibilità di navigare in Rete attraverso un’autenticazione semplice e innovativa e facendo uso dei principali social network (Facebook, twitter etc), e permette agli operatori del territorio di fare marketing in modo altrettanto innovativo.

Come funziona?

Quando l’utente si trova in un qualsiasi spazio commerciale o pubblico dotato di hot spot, collegandosi alla rete wifi con un semplice “Mi Piace” potrà accedere ad internet. Ogni gestore riceverà automaticamente un segnale di gradimento della propria attività e potrà ricontattare il suo cliente per informarlo su futuri eventi, offerte di promozione prodotti alimentando così la cerchia di amicizie che possono diventare possibili clienti.

Il comune di Fano è l’unico ad avere acquistato OORL?

Per il momento si. Ed è stato subito un grande successo se si pensa che in soli tre giorni si sono registrati 3.500 accessi, 1.500 utenti iscritti in un mese, oltre 1.200 indirizzi mail raccolti, più di 5.500 fan nella pagina Facebook del Comune. Molte attività commerciali hanno sostituito i vecchi apparati con la soluzione WiFano già pronta da installare. Gli operatori commerciali che hanno aderito alla Rete hanno contribuito a valorizzare un nuovo modello di turismo per la città: più la Rete sarà abitata e dinamica, maggiori saranno i servizi via web che si potranno offrire a visitatori e turisti.

E’ questa la rivoluzione di cui parli?

Non solo. La piattaforma di gestione permette l’accesso protetto multiutente. Si possono monitorare le statistiche di accesso a livello di singolo hot spot o di intera rete territoriale.

Età, provenienza, sesso, tipologia di social network e riferimenti geografici sono alcune delle variabili con le quali interrogare in tempo reale il database degli utenti. È possibile anche interagire con gli utenti con comunicazioni dedicate a determinate classi di utenti consentendo l’impiego della piattaforma come un potente strumento di marketing territoriale.

Insomma, non siete più quei tre giovani di Retematica?

Oggi contiamo un fatturato di 2,5 milioni di cui 800mila euro derivano da Wispmax, il portale di E-commerce che è principale partner europeo di MikroTik. Tutti i nostri prodotti sono sviluppati internamente, dalla progettazione tecnica dei componenti al design degli enclosure. Townet unisce l’attività di Ricerca e Sviluppo con l’esperienza che arriva dai feedback del mercato, al fine di soddisfare in modo personalizzato le esigenze dei nostri clienti. Operiamo, inoltre, una gestione del credito in modo autonomo che ci permette di dire che la principale Banca di Townet è Townet. Questo è un aspetto che ci sta particolarmente a cuore. Se le aziende vogliono sopravvivere alla crisi devono saper gestire le finanze a partire da una buon sapere interno.

La prossima sfida?

In questo momento ci stiamo aprendo ad altre esperienze che riguardano settori diversi come la domotica e le energie alternative. Inoltre, la grande esperienza ottenuta nel commercio elettronico, ci sta incentivando ad aprire altri portali per la rivendita on-line di nuovi prodotti IT e non solo.

Posizioni aperte da segnalare a giovani volenterosi come voi?

Stiamo cercando un responsabile marketing specializzato in piattaforme di shopping on-line.

Condividi
Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Pin on Pinterest0

Articoli correlati

I commenti sono chiusi.

« »